Kollagen Orange

Home » Shop » Kollagen Orange

Prezzo

42,00 

Una formula completa in grado di fornire una quantità adeguata di collagene biocompatibile (10g/bustina), addizionato di ingredienti che stimolano la produzione endogena di collagene, ne migliorano la elasticità e ne limitano il degrado.

30 bustine

Kiros Kollagen. È un nutraceutico composto da polvere di collagene idrolizzato suino standardizzato al 10% in idrossiprolina, vitamina C, estratto di Equisetum arvense (e.s. tit. 8% in silicio), MSM, estratto di Pino marittimo (e.s. tit. 95% in proantocianidine oligomeriche (OPC) e vitamina E. Utile in tutti i casi di ridotto apporto dietetico o aumentata necessità di componenti utili per migliorare la sintesi del collagene nel corpo.

Assumere a colazione, durante gli intervalli o dopo cena. Sciogliere Kollagen polvere nello shaker Kiros.

Il collagene è una delle proteine ​​più importanti nei vertebrati e rappresenta un terzo delle proteine ​​totali del corpo umano, dove svolge un ruolo fondamentale nella struttura e nella funzionalità di organi e tessuti, come pelle, cartilagine, tessuto muscolare.   Nel tempo le fibre di collagene si danneggiano: all’età di 25 anni le cellule iniziano a perdere la capacità di sintetizzare il collagene, la cui produzione diminuisce mediamente dell’1,5% all’anno. Questo processo è accentuato oltre I 45 anni con una diminuzione di oltre il 35% a 60 anni e perdita dello spessore e resistenza. Oltre al tempo alcuni altri fattori accelerano la perdita di collagene: attività fisica intensa, traumi, menopausa, sovrappeso, terapie ormonali, stile dietetico errato, trattamenti oncologici, esposizione intensa e continua alla luce solare, particolari condizioni ambientali (inquinanti – fumo-stress). Integrazione con collagene ha mostrato anche benefici per prevenire meccanismi neurodegenerativi, la salute cardiovascolare e la funzionalità intestinale, in ambito estetico funzionale è un aiuto per il controllo del peso e per mantenere sani gengive, capelli e unghie. In ambito sportivo favorisce il recupero e protegge le articolazioni.

Il collagene è la proteina fibrillare più abbondante del corpo umano, parte integrante dei tessuti connettivi del corpo, essenziale per pelle, articolazioni e ossa e per provvedere al collegamento, al sostegno e nutrimento di altri tessuti dei vari organi, garantendo l’integrità, l’elasticità, la rigenerazione della pelle, delle cartilagini e delle ossa nonché il mantenimento della tonicità della pelle. Il collagene rappresenta l’80% dei nostri tessuti connettivi e il 30% delle proteine ​​nel nostro corpo. Ci sono 28 diversi tipi di collagene in letteratura a seconda del tessuto in cui si trova: il tipo I è espresso nella pelle, nei tendini e nelle ossa; la cartilagine è ricca del tipo II. Ciò che cambia è solo l’organizzazione tridimensionale che il collagene assume nello spazio, influenzata dalla “reticolazione” indotta da uno specifico aminoacido: l’idrossiprolina. Questo è il motivo per cui lo troviamo elastico nella pelle, consistente e duro nelle unghie, filamentoso e flessibile nelle fibrille dell’osso. Una volta assunto il nostro organismo lo scinde nei suoi costituenti, rappresentati prima da catene più o meno lunghe di aminoacidi e poi da aminoacidi liberi (tra cui prolina e idrossiprolina) che vengono assorbiti e che costituiscono il punto di partenza per la biosintesi del nuovo collagene endogeno. E’ importante sottolineare che il collagene si distingue per quanto riguarda il profilo amminoacidico rispetto alle altre proteine dell’organismo, in quanto è caratterizzato da un alto contenuto degli amminoacidi prolina e idrossiprolina.  L’integrazione giornaliera di collagene dovrebbe ammontare a circa 1 grammo per 10 kg di massa corporea1.

Il collagene idrolizzato suino è prodotto da pelle fresca del maiale o dalla gelatina alimentare, una pregiata proteina che deriva dalla parziale idrolisi del collagene dei tessuti connettivi dei suini. È un efficace sostanza funzionale in grado di assicurare la rigenerazione e la protezione del collagene endogeno. Fornisce il 16% di aminoacidi essenziali, il 60% di aminoacidi condizionatamente essenziali, contiene glicina, arginina e metionina, precursori della sintesi della creatina (fonte di energia muscolare). Il collagene idrolizzato suino è caratterizzato da un’elevata biodisponibilità e assorbimento che da studi riportati è del 82% nelle prime 6 ore dopo l’ingestione e arriva al 95% nelle 12 ore.

Silicio naturale da Equisetum arvense: Il silicio è un elemento strutturale del tessuto connettivo ed entra nella costituzione delle principali macromolecole come elastina, collagene, proteoglicani e glicoproteine, promuovendone la rigenerazione. Il contenuto di silicio è strettamente correlato alle condizioni ottimali della pelle, come il tasso di idratazione, l’elasticità, l’assenza di rughe e linee di espressione, la capacità di rigenerazione cutanea e del derma. Agisce anche come protettore metabolico, con diversi meccanismi: si oppone alla perossidazione lipidica responsabile della liberazione dei radicali liberi, contrasta la glicosilazione delle proteine ​​del tessuto connettivo che causa rigidità e sclerosi, regola e stimola la mitosi dei fibroblasti e per questa proprietà, svolge un ruolo essenziale nel processo di rigenerazione delle cellule cutanee ed epidermiche, e infine è un cofattore della sintesi di elastina. Il silicio ha un ruolo fondamentale nella sintesi del collagene influenzando il processo di idrossilazione della prolina nell’idrossiprolina.

L’MSM (Metilsulfonilmetano), è una forma di zolfo organico biologicamente attivo, con azione antinfiammatoria, antiossidante e antidolorofica. Ripristina la formazione dei legami crociati nel collagene preservandone l’elasticità ed è considerato un elemento sinergico nello stimolo alla sintesi del collagene per gli aminoacidi cistina, glicina, idrossiprolina, ornitina e per il silicio. L’MSM è un potente antiossidante, in grado di avere effetti positivi sulle articolazioni, contribuire alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo ed assicurare ha un impatto positivo sulla salute della pelle e del tessuto sottocutaneo.

Vitamina C: È un potente antiossidante cellulare. Aiuta a mantenere l’integrità delle sostanze di origine mesenchimale (tessuto connettivo, tessuto osseo e dentina). Essenziale per la formazione del collagene, e per la formazione di idrossiprolina da prolina attraverso la reazione di idrossilazione processo biochimico essenziale per il mantenimento del tessuto connettivo. Alcune patologie, come ad esempio lo scorbuto, possono derivare da un difetto nell’idrossilazione, causata da mutazioni dell’enzima prolina-idrossilasi o da una mancanza del cofattore, l’ascorbato o vitamina C.

Estratto di pino marittimo. Il collagene è degradato dalle metalloproteinasi (MMP), enzimi proteolitici che rompono le lunghe catene proteiche che compongono il collagene, formando frammenti più corti senza proprietà meccaniche. Le MMP sono una famiglia di molecole simili nella struttura chimica, con diverse specificità per un’ampia varietà di substrati, in grado di degradare tutti i componenti della matrice extracellulare (collagene, elastina, proteoglicani). Le MMP maggiormente coinvolte nei processi di invecchiamento cutaneo sono le MMP1, che iniziano la degradazione del collagene di tipo I e III; le MMP9, che operano un’ulteriore frammentazione in peptidi più piccoli; mentre le MMP2 attaccano il collagene di tipo IV, contribuendo alla formazione delle rughe. Nelle pelli giovani non esposte alla luce solare, la sintesi del collagene da parte dei fibroblasti e la sua degradazione da parte delle MMP sono in costante equilibrio, in modo da garantire la fisiologica sostituzione delle macromolecole strutturali, mantenendo inalterato il ​​loro contenuto e la loro funzionalità e preservando l’integrità della pelle. Con l’aumentare dell’età c’è una progressiva variazione di questo equilibrio con graduale riduzione della sintesi dei peptidi precursori del collagene, associata ad un aumento della degradazione del collagene maturo. La conseguenza di questo fenomeno degenerativo è una generale disorganizzazione delle fibre di collagene, che perdono parzialmente il loro ruolo di supporto, causando una parziale atrofia della matrice extracellulare, che diventa lassa e priva di tono. La corteccia di pino marittimo agisce come inibitore delle metalloproteinasi ed ha eccellenti proprietà antiossidanti2.

Per la prima volta viene proposta e commercializzata una preparazione basata su questa combinazione di erbe e ingredienti attivi

Collagene e cellulite

Uno studio clinico ha studiato l’efficacia del collagene sul trattamento della cellulite in donne normali e in sovrappeso. Lo studio randomizzato è stato condotto su105 donne di età compresa tra 24 e 50 anni con cellulite moderata che hanno ricevuto per via orale una dose giornaliera di 2,5 g di collagene o un placebo per un periodo di 6 mesi. Il grado di cellulite è stato valutato prima di iniziare il trattamento e dopo 3 e 6 mesi di assunzione. Inoltre, sono stati valutati l’ondulazione della pelle, la densità cutanea e la qualità del sottocutaneo. Il trattamento con collagene ha comportato una riduzione statisticamente significativa del grado di cellulite e una ridotta ondulazione cutanea sulle cosce nelle donne di peso normale. Inoltre, la densità cutanea è stata significativamente migliorata così come il limite sottocutaneo, indicando un miglioramento della cellulite. L’efficacia del trattamento è stata confermata anche nelle donne in sovrappeso. Sulla base di questo studio, si può concludere che una terapia a lungo termine con collagene somministrato per via orale porta a un miglioramento della cellulite e ha un impatto positivo sulla salute della pelle3.

 

Il collagene migliora la densità minerale ossea e i marcatori ossei nelle donne in post-menopausa

Uno studio clinico ha dimostrano che l’assunzione di collagene aumenta la densità minerale ossea nelle donne in postmenopausa che presentavano una riduzione primaria della densità minerale ossea. Inoltre, l’integrazione di collagene è stata associata a un incremento favorevole dei marcatori ossei, indicando un aumento della formazione ossea e una riduzione della degradazione4.

 

Collagene e sport

In uno studio recente, Zdzieblik et al.5 hanno riportato l’effetto della supplementazione proteica post-esercizio con peptidi di collagene sulla massa muscolare e sulla funzione muscolare durante un programma di allenamento di resistenza di 3 mesi. I soggetti del gruppo sottoposto ad integrazione con collagene hanno mostrato un aumento maggiore della massa grassa libera e della forza muscolare, associate ad una riduzione della massa grassa.

L’effetto sembra dovuto alla composizione aminoacidica del collagene, ricco in arginina e glicina, entrambi noti per essere importanti substrati per la sintesi di creatina nel corpo umano. L’integrazione di creatina ha dimostrato di migliorare sia la massa muscolare che la funzione muscolare in numerosi studi6,7. I guadagni di massa muscolare sembrano essere il risultato di una migliore capacità di svolgere esercizio fisico ad alta intensità, attraverso una maggiore disponibilità di fosfocreatina e una maggiore sintesi di ATP.

Inoltre, il collagene ha mostrato, rispetto ad altre fonti proteiche, influenzare positivamente la microcircolazione con un ulteriore effetto benefico nel promuovere la crescita muscolare.

Pelle
Il collagene è il componente principale e svolge un ruolo nel rafforzamento della pelle, oltre a favorire l’elasticità e l’idratazione8
Aumenta l’idratazione della pelle e riduce le rughe e la secchezza9·
Aumenta dell’elasticità della pelle10·
Stimola la produzione endogena di collagene da sola8
Promuove la produzione di altre proteine ​​che aiutano a strutturare la pelle, tra cui elastina e fibrillina 8,11·
Mantiene l’integrità della cartilagine 

Dolori articolari
Previene l’artrosi12·
Inibisce la demineralizzazione ossea che porta all’osteoporosi13,14 

Massa muscolare
Mantiene i muscoli forti e la loro funzionalità15·
Aumenta della crescita e della forza muscolare in persone con perdita di massa muscolare legata all’età5 

Salute
Aiuta a ridurre il rischio di patologie cardiache, fornendo struttura alle arterie.
Aiuta a ridurre i fattori di rischio associati a patologie cardiache come l’aterosclerosi·
Stimola la crescita e l’allungamento di capelli e unghie16·
Può favorire la perdita di peso e accelerare il metabolismo più veloce.

  1. Khan, I. M., Gilbert, S. J., Singhrao, S. K., Duance, V. C., & Archer, C. W. (2008). Cartilage integration: evaluation of the reasons for failure of integration during cartilage repair. A review. Eur Cell Mater16(2008), 26-39.
  2. Grimm, T., Schäfer, A., & Högger, P. (2004). Antioxidant activity and inhibition of matrix metalloproteinases by metabolites of maritime pine bark extract (pycnogenol). Free Radical Biology and Medicine36(6), 811-822.
  3. Schunck, M., Zague, V., Oesser, S., & Proksch, E. (2015). Dietary supplementation with specific collagen peptides has a body mass index-dependent beneficial effect on cellulite morphology. Journal of medicinal food18(12), 1340-1348.
  4. Guillerminet, F., Beaupied, H., Fabien-Soulé, V., Tomé, D., Benhamou, C. L., Roux, C., & Blais, A. (2010). Hydrolyzed collagen improves bone metabolism and biomechanical parameters in ovariectomized mice: an in vitro and in vivo study. Bone46(3), 827-834.
  5. Zdzieblik, D., Oesser, S., Baumstark, M. W., Gollhofer, A., & König, D. (2015). Collagen peptide supplementation in combination with resistance training improves body composition and increases muscle strength in elderly sarcopenic men: a randomised controlled trial. British Journal of Nutrition114(8), 1237-1245.
  6. Chilibeck, P. D., Chrusch, M. J., Chad, K. E., Davison, K. S., & Burke, D. G. (2005). Creatine monohydrate and resistance training increase bone mineral content and density in older men. Journal of Nutrition Health and Aging9(5), 352.
  7. Maughan, R. J., King, D. S., & Lea, T. (2004). Dietary supplements. Journal of sports sciences22(1), 95-113.
  8. Ganceviciene, R., Liakou, A. I., Theodoridis, A., Makrantonaki, E., & Zouboulis, C. C. (2012). Skin anti-aging strategies. Dermato-endocrinology4(3), 308-319.
  9. Proksch, E., Schunck, M., Zague, V., Segger, D., Degwert, J., & Oesser, S. (2014). Oral intake of specific bioactive collagen peptides reduces skin wrinkles and increases dermal matrix synthesis. Skin pharmacology and physiology27(3), 113-119.
  10. Proksch, E., Segger, D., Degwert, J., Schunck, M., Zague, V., & Oesser, S. (2014). Oral supplementation of specific collagen peptides has beneficial effects on human skin physiology: a double-blind, placebo-controlled study. Skin pharmacology and physiology27(1), 47-55.
  11. Borumand, M., & Sibilla, S. (2015). Effects of a nutritional supplement containing collagen peptides on skin elasticity, hydration and wrinkles. Journal of Medical Nutrition and Nutraceuticals4(1), 47
  12. Porfírio, E., & Fanaro, G. B. (2016). Collagen supplementation as a complementary therapy for the prevention and treatment of osteoporosis and osteoarthritis: a systematic review. Revista Brasileira de Geriatria e Gerontologia19(1), 153-164.
  13. Moskowitz, R. W. (2000, October). Role of collagen hydrolysate in bone and joint disease. In Seminars in arthritis and rheumatism(Vol. 30, No. 2, pp. 87-99). WB Saunders.
  14. Elam, M. L., Johnson, S. A., Hooshmand, S., Feresin, R. G., Payton, M. E., Gu, J., & Arjmandi, B. H. (2015). A calcium-collagen chelate dietary supplement attenuates bone loss in postmenopausal women with osteopenia: a randomized controlled trial. Journal of medicinal food18(3), 324-331.
  15. Gillies, A. R., & Lieber, R. L. (2011). Structure and function of the skeletal muscle extracellular matrix. Muscle & nerve44(3), 318-331.
  16. Hexsel, D., Zague, V., Schunck, M., Siega, C., Camozzato, F. O., & Oesser, S. (2017). Oral supplementation with specific bioactive collagen peptides improves nail growth and reduces symptoms of brittle nails. Journal of cosmetic dermatology16(4), 520-526.

Condividi questo Prodotto!

Titolo

Torna in cima