RE:FRESH

Home » Shop » RE:FRESH

Prezzo

19,00 

Supporto digestivo ayurvedico ad azione dermoprotettiva

RE:FRESH. Integratore alimentare biologico attivo, è un preparato a base di piante con effetti riequilibranti e ringiovanenti: Triphala, un preparato ayurvedico indiano e l’estratto del fungo millenario cinese Ganoderma lucidum. Utile in tutti i casi di ridotto apporto alimentare o un aumento del fabbisogno di componenti utili al miglioramento della salute gastrointestinale e del microbiota intestinale e cutaneo. Promuove un’efficace digestione, assorbimento, eliminazione e ringiovanimento.

 

60 capsule

RICARICARE. Integratore alimentare biologicamente attivo, è un preparato a base vegetale con effetti riequilibranti e ringiovanenti: Triphala, un preparato ayurvedico indiano e l’estratto dell’antico fungo cinese Ganoderma lucidum. Utile in tutti i casi di ridotto apporto alimentare o aumentato fabbisogno di componenti utili al miglioramento della salute gastrointestinale e del microbiota intestinale e cutaneo. Promuove un’efficace digestione, assorbimento, eliminazione e ringiovanimento.

Una capsula di RE:FRESH è in grado di fornire 750 mg di Triphala e 200 mg di Ganoderma lucidum. La formula particolarmente equilibrata sembra svolgere un ruolo positivo nell’equilibrio psico-fisico, con erbe di provata attività e grande tradizione, come l’estratto di Triphala e Ganoderma. La formula è in grado di migliorare la salute gastrointestinale, aiutando con costipazione, dolori addominali, iperacidità e flatulenza, e stimolando i batteri benefici nell’intestino e nella pelle con azione antietà e ringiovanente.

La pelle umana è l’organo vitale del corpo costantemente esposto allo stress ossidativo abiotico. Normalmente, circa un miliardo di batteri presenti per centimetro quadrato di pelle, compresi i dotti ghiandolari ei bulbi piliferi3, sono strettamente correlati al benessere dell’individuo e all’insorgenza di patologie. Il microbiota cutaneo ha una funzione protettiva della pelle, fungendo da barriera fisica e immunologica che impedisce lo sviluppo di batteri nocivi creando un ambiente ostile al loro sviluppo. Una flora batterica equilibrata assicura una buona salute della pelle, che può rigenerarsi più facilmente, invecchiando più lentamente. è importante mantenere una composizione equilibrata del microbiota per evitare la colonizzazione di batteri indesiderati. Quando questo equilibrio viene rotto, si verificano problemi infiammatori, infezioni, allergie o malattie autoimmuni.

RE:FRESH mantiene le corrette secrezioni del sistema endocrino responsabile del mantenimento della corretta omeostasi nell’organismo e del supporto dei processi fisiologici vitali riequilibrando il microbiota intestinale e cutaneo. Triphala, una formula ayurvedica a base di tre frutti, è una delle più importanti medicine rasayana utilizzate nella medicina tradizionale indiana. Sono stati segnalati effetti protettivi sulla pelle del viso. In alcuni studi, Triphala ha aumentato la sintesi di collagene I, involucrina e filaggrina e ha mostrato proprietà inibitorie della tirosinasi e della melanina in modo dose-dipendente1. L’uso quotidiano di Triphala favorisce un normale appetito, una buona digestione, previene la senescenza e l’invecchiamento e aumenta l’immunità.

RE:FRESH este completat cu Ganoderma lucidum o celebră ciupercă medicinală cinază, prezentă în medicina tradițională chineză și utilizată de milenii. Polizaharidele de Ganoderma (GL-PS), ajută sistemul imunitar și au efecte antioxidante semnificative, luptând împotriva efectelor îmbătrânirii pielii și mentale, deoarece îmbunătățește memoria și învățarea.

Triphala è costituita dai frutti delle specie vegetali Emblica officinalis (Amalaki), Terminalia bellerica (Bibhitaki) e Terminalia chebula (Haritaki), mescolati in proporzioni uguali, secondo il preparato usato da secoli nella medicina tradizionale indiana per la pulizia intestinale, la disintossicazione e come un immunostimolatore. Le tre piante hanno molte proprietà biologiche, come aiutare l’organismo ad eliminare le tossine, rafforzare e stimolare l’azione del fegato, aiutare la buona funzionalità e la motilità intestinale alleviando la stitichezza e riducendo la flatulenza. Ovviamente, in combinazione, svolgono un’azione sinergica migliorando esponenzialmente le potenzialità terapeutiche.

Triphala è considerato un preparato erboristico tridosico con effetti riequilibranti e ringiovanenti. Il nome Triphala, citato negli antichi testi ayurvedici indiani, è una parola sanscrita e significa “tre frutti”, ognuno dei quali ha già proprietà favolose singolarmente, ma che, quando combinati, acquisiscono potere e caratteristiche curative esponenziali: Emblica officinalis (Amalaki), Terminalia Chebula (Haritaki) e Terminalia Bellerica (Bibhitaki). La ricetta di questo tradizionale integratore a base di erbe risale a migliaia di anni ed è citata nei testi tradizionali indiani. La formula viene utilizzata per pulire e ringiovanire il colon. Viene utilizzato da anni per eliminare la materia fecale dall’organismo, prevenendo la formazione di tossine, riequilibrando il microbiota intestinale e cutaneo. in particolare Triphala inibisce la Candida intestinale, aiuta a stimolare il flusso biliare e la contrazione della muscolatura liscia intestinale che generano la peristalsi, previene il gonfiore. Diversi studi hanno dimostrato il potenziale di Triphala come agente terapeutico per la perdita di peso e la riduzione del grasso corporeo.

I principali costituenti della Triphala sono i tannini, derivati ​​degli acidi gallico ed ellagico e l’acido chebulinico, potenti antiossidanti con attività5-7. Triphala contiene numerosi altri composti bioattivi come flavonoidi (quercetina e luteolina), saponine, antrachinoni, aminoacidi, acidi grassi e vari polisaccaridi6. Questi composti sono sinergicamente responsabili degli effetti intestinali ed epatoprotettivi di Triphala. I polifenoli in Triphala, come l’acido chebulinico, vengono trasformati dal microbiota intestinale umano in metaboliti bioattivi, che hanno mostrato un forte potenziale nella prevenzione del danno ossidativo2. L’aspetto nutrizionale è dovuto principalmente al suo alto contenuto di vitamina C, Amalaki è un’ottima fonte di vitamina C e rappresenta la fonte di vitamina C più concentrata e biodisponibile nel regno vegetale.

Il Ganoderma lucidum in Cina è conosciuto in Cina come “Ling zhi”, mentre in Giappone è conosciuto come “Reishi”. In questi due paesi, invece, è considerato il “fungo dell’immortalità” per le sue proprietà officinali. È il più noto dei funghi officinali, conosciuto da millenni dalla medicina tradizionale orientale, che lo ha inserito, nelle piante antiche, come il più efficace rimedio naturale. Nella medicina tradizionale cinese trova impiego nel trattamento di numerose patologie e come attivatore metabolico, contiene principi attivi in ​​grado di regolare i livelli di colesterolo e glicemia e di avere un effetto positivo sull’aritmia cardiaca1. Numerosi studi scientifici hanno messo in luce le proprietà del Ganoderma, individuando, al suo interno, un gran numero di sostanze benefiche per l’organismo. Il Ganoderma contiene molti principi attivi antiossidanti come polifenoli, flavonoidi, vitamina C, che neutralizza i danni dei radicali liberi, germanio organico che aiuta con l’attività mitocondriale e l’ossigenazione cellulare, il che significa che aiuta a combattere gli effetti dell’invecchiamento e migliora la memoria e l’apprendimento. Anche triterpeni ad azione adattogena, ma anche epatoprotettivi e ipocolesterolemizzanti e antitumorali9,10 Beta-glucani, polisaccaridi e glicoproteine ​​con funzioni immunomodulatorie. In particolare, la proteina immunomodulante chiamata ling zhi-8 (LZ-8)11, correlata a una proteina ancestrale nella superfamiglia delle immunoglobuline. I polisaccaridi di G. lucidum mostrano capacità di regolare il sistema immunitario, con conseguente effetto antitumorale e antiossidante12-14. È stato dimostrato che l’estratto di Ganoderma protegge dallo stress ossidativo dopo un intenso esercizio fisico15, regola anche l’espressione genica nelle cellule della pelle che invecchiano e induce la secrezione di citochine, suggerendo potenziali effetti anti-invecchiamento15

Per la prima volta viene proposto e commercializzato un preparato a base di tale combinazione di piante e principi attivi.

  1. Varma, SR, Sivaprakasam, TO, Mishra, A., Kumar, LS, Prakash, NS, Prabhu, S. e Ramakrishnan, S. (2016). Effetti protettivi del triphala sui fibroblasti dermici e sui cheratinociti umani. PLoS One11 (1), e0145921.
  2. Yun TK: aggiornamento dall’Asia. Studi asiatici sulla chemioprevenzione del cancro. Ann NY Acad Sci. 889:157–192. 1999. Visualizza articolo: Google Scholar: PubMed/NCBI
  3. Sliva D: Effetti cellulari e fisiologici del Ganoderma lucidum (Reishi). Mini Rev Med Chem. 4:873–879. 2004. Visualizza articolo: Google Scholar: PubMed/NCBI
  4. Dudhgaonkar S, Thyagarajan A e Sliva D: Soppressione della risposta infiammatoria da parte dei triterpeni isolati dal fungo Ganoderma lucidum. Immunofarmaco Int. 9:1272–1280. 2009. Visualizza articolo: Google Scholar: PubMed/NCBI
  5. Lu, K., Chakroborty, D., Sarkar, C., Lu, T., Xie, Z., Liu, Z., & Basu, S. (2012). Triphala and its active constituent chebulinic acid are natural inhibitors of vascular endothelial growth factor-a mediated angiogenesis. PLoS One, 7(8), e43934.
  6. Belapurkar, P., Goyal, P., & Tiwari-Barua, P. (2014). Immunomodulatory effects of Triphala and its individual constituents: a review. Indian journal of pharmaceutical sciences, 76(6), 467.
  7. Lee, H. S., Won, N. H., Kim, K. H., Lee, H., Jun, W., & Lee, K. W. (2005). Antioxidant effects of aqueous extract of Terminalia chebula in vivo and in vitro. Biological and Pharmaceutical Bulletin, 28(9), 1639-1644.
  8. Paterson, R. R. M. (2006). Ganoderma–a therapeutic fungal biofactory. Phytochemistry, 67(18), 1985-2001.
  9. Chen, Y., Xie, M. Y., Nie, S. P., Li, C., & Wang, Y. X. (2008). Purification, composition analysis and antioxidant activity of a polysaccharide from the fruiting bodies of Ganoderma atrum. Food Chemistry, 107(1), 231-241.
  10. Paterson, R. R. M. (2006). Ganoderma–a therapeutic fungal biofactory. Phytochemistry, 67(18), 1985-2001.
  11. Tanaka, S., Ko, K., Kino, K., Tsuchiya, K., Yamashita, A., Murasugi, A., … & Tsunoo, H. (1989). Complete amino acid sequence of an immunomodulatory protein, ling zhi-8 (LZ-8). An immunomodulator from a fungus, Ganoderma lucidium, having similarity to immunoglobulin variable regions. Journal of Biological Chemistry, 264(28), 16372-16377.
  12. XiaoPing C, Yan C, ShuiBing L, YouGuo C, JianYun L and LanPing L: Free radical scavenging of Ganoderma lucidum polysaccharides and its effect on antioxidant enzymes and immunity activities in cervical carcinoma rats. Carbohydr Polym. 77:389–393. 2009. View Article : Google Scholar
  13. Xu Z, Chen X, Zhong Z, Chen L and Wang Y: Ganoderma lucidum polysaccharides: Immunomodulation and potential anti-tumor activities. Am J Chin Med. 39:15–27. 2011. View Article : Google Scholar : PubMed/NCBI
  14. Shi M, Zhang Z and Yaang Y: Antioxidant and immunoregulatory activity of Ganoderma lucidum polysaccharide (GLP). Carbohydr Polym. 95:200–206. 2013. View Article : Google Scholar : PubMed/NCBI
  15. Zhao Z, Zheng X e Fang F: L’integrazione di polisaccaridi con Ganoderma lucidum attenua lo stress ossidativo indotto dall’esercizio nel muscolo scheletrico dei topi. saudita J Biol Sci. 21:119–123. 2014. Visualizza articolo: Google Scholar: PubMed/NCBI.

Condividi questo Prodotto!

Titolo

Torna in cima